Ricerca
  • Condizione
  • Stato
  • Chi è affetto
Menu gsk

Asma e sigarette elettroniche

 
 

L’uso delle sigarette elettroniche – ovvero i dispositivi portatili che generano un aerosol riscaldando una soluzione che può contenere nicotina o altre sostanze – ha registrato un vero e proprio boom negli ultimi anni, soprattutto nella popolazione più giovane. (1)

Questa crescente prevalenza è anche parzialmente favorita dalla possibilità di personalizzare dispositivi, aromi e contenuto di nicotina, e dalla convinzione generale che le sigarette elettroniche (dette anche e-cig) siano pressoché innocue, soprattutto rispetto alle sigarette convenzionali. (2)

I reali benefici del passaggio dalla sigaretta comune alla sigaretta elettronica

Esistono studi che dimostrano un leggero beneficio respiratorio derivante dalla sostituzione di sigarette convenzionali con le e-cig, e una efficacia a breve termine di queste ultime, usate come strumenti per smettere di fumare. (2)

Gli studi condotti su ex-fumatori che sono passati alle sigarette elettroniche hanno inoltre evidenziato una riduzione dell’esposizione a numerosi agenti tossici respiratori (liberati dalla combustione di carta e tabacco), una riduzione delle riacutizzazioni dell’asma e dei sintomi della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). (3)

Le ricerche disponibili ad oggi sono davvero limitate sia riguardo alla valutazione delle conseguenze a lungo termine, sia poiché gli studi esistenti presentano disegni contenenti dei fattori confondenti, da cui la necessità di ulteriori ricerche, in particolare per poter guidare le autorità regolatorie. La varietà di dispositivi e di possibilità di personalizzazione delle e-cig contribuiscono al problema, sottolineando la necessità di una standardizzazione legislativa. (2)
Va anche rilevato che molti fumatori – nel tentativo di smettere con l’uso delle e-cig – di fatto si ritrovano a usare entrambi i prodotti: sigaretta elettronica + sigaretta convenzionale. (4)

Vediamo più nel dettaglio cosa contiene una sigaretta elettronica(1)

La composizione dell’aerosol erogato da una sigaretta elettronica è determinata dalla temperatura e dalle sostanze contenute nella soluzione riscaldata, di base sono presenti:

glicole propilenico nicotina in concentrazioni variabili agenti aromatizzanti composti non nicotinici

Sia nel liquido che nell'aerosol delle e-cig sono stati rinvenuti oltre 80 differenti composti, incluse molecole notoriamente tossiche, come:

formaldeide acetaldeidenanoparticelle metalliche acroleina(1)

I possibili danni delle sostanze contenute nelle e-cig

Secondo apposite analisi chimiche, sappiamo che il vapore emesso dalle sigarette elettroniche contiene numerosi agenti irritanti e tossici per le vie respiratorie. Sono stati dimostrati anche effetti citotossici sul tessuto polmonare. (3)

Con l’uso delle e-cig è stata infatti osservata tutta una serie di disturbi che comprendono:

  • irritazione delle vie aeree
  • ipersecrezione di muco
  • risposta di tipo infiammatorio

Questi fattori portano ad un aumento dei sintomi respiratori e ad un cambio nella funzione respiratoria e nei meccanismi di difesa dell'ospite. (1)

I pericoli per gli asmatici

La sigaretta elettronica è stata associata a un aumento dei sintomi respiratori nelle persone affette da asma e altre malattie legate all'apparato respiratorio. (1)

 

A tale riguardo, uno studio statunitense ha analizzato i dati di un database e di un questionario sottoposto ai soggetti in esso contenuti ed ha rilevato come l’uso della sigaretta elettronica – rispetto a non farne uso – sia associato a una riduzione dei punteggi riguardo allo stato di salute generale e un aumento dei punteggi di difficoltà respiratoria, nonché ad un aumento della percentuale di persone che hanno riportato dolore al torace, palpitazioni, coronaropatia, aritmia, BPCO e asma. (4)
Uno studio basato su un questionario somministrato ad adolescenti coreani ha dimostrato una correlazione tra asma ed il fumo, sia attivo tramite sigaretta convenzionale ed elettronica, che passivo. (5)
Dati ottenuti da questionari hanno evidenziato che negli Stati Uniti gli adolescenti con asma hanno un maggior uso corrente di e-cig (12.4%), rispetto ai coetanei non asmatici (10.2%) ed hanno espresso pareri positivi rispetto a prodotti contenenti tabacco, in particolare le e-cig. Questa tendenza è confermata da analoghi studi condotti nelle scuole superiori dell’Ontario, in Canada. La disponibilità di aromi diversi è spesso citata dai giovani/adolescenti come la ragione principale che induce a provare le e-cig o a passare dalle sigarette alle e-cig. (6) D’altra parte, è stato riportato che l’inalazione di alcuni comuni agenti aromatizzanti, ritenuti sicuri da usare negli alimenti, causa asma professionale e peggiora i sintomi asmatici. (6)

Conclusioni

Seppure va riconosciuto un potenziale ruolo benefico delle sigarette elettroniche nelle strategie di disassuefazione dal tabagismo (dipendenza dalla sigaretta), non vanno trascurati i possibili effetti dannosi, soprattutto per le persone affette da asma e altre malattie respiratorie. I dati attualmente disponibili suggeriscono infatti che anche il solo uso delle sigarette elettroniche possa contribuire ai rischi per la salute cardiopolmonare e, in particolare, respiratoria. (1, 2, 4)

Questi aspetti vanno evidenziati alle persone asmatiche e a tutta la popolazione generale. Infatti, sia per “moda” sia per la erronea convinzione di una quasi-innocuità di questi dispositivi, si registra con preoccupazione l’aumento della sperimentazione di sigarette elettroniche anche tra i non-fumatori, inclusi bambini e adolescenti. Oltre a causare i danni sopra descritti, quest’uso può portare alla dipendenza da nicotina e aumenta le possibilità che l’utilizzatore di e-cig divenga con il tempo un fumatore convenzionale. (1)

I vari Paesi dovrebbero quindi regolamentare urgentemente l’uso delle sigarette elettroniche e di altri sistemi elettronici di erogazione della nicotina, almeno con le stesse restrizioni applicate ai prodotti contenenti tabacco. (1)

Condividi

Bibliografia 1, 2, 3, 4, 5, 6

1. Thirión-Romero I, Pérez-Padilla R, Zabert G, Barrientos-Gutiérrez I. Respiratory impact of electronic cigarettes and "low-risk" tobacco. Rev Invest Clin 2019;71(1):17-27.
2. Sood AK, Kesic MJ, Hernandez ML. Electronic cigarettes: one size does not fit all. J Allergy Clin Immunol 2018;141(6):1973-1982.
3. Ratajczak A, Feleszko W, Smith DM, Goniewicz M. How close are we to definitively identifying the respiratory health effects of e-cigarettes? Expert Rev Respir Med 2018;12(7):549-556.
4. Wang JB, Olgin JE, Nah G, et al. Cigarette and e-cigarette dual use and risk of cardiopulmonary symptoms in the Health eHeart Study. PLoS One 2018;13(7):e0198681.
5. Kim SY, Sim S, Choi HG. Active, passive, and electronic cigarette smoking is associated with asthma in adolescents. Sci Rep 2017;7(1):17789.
6. Clapp PW, Jaspers I. Electronic Cigarettes: Their Constituents and Potential Links to Asthma. Curr Allergy Asthma Rep 2017;17(11):79.